Gallerie Fotografiche

REGOLAMENTO M.H.

(edizione 9 - aggiornamento del 28/08/2018)


 

Ai corsi possono partecipare tutti i maggiorenni ed i minorenni di almeno 10 anni di età, previa autorizzazione di un genitore, che siano in regola con il tesseramento (la quota associativa MH + la tessera ASC è di € 55,00); il tesseramento è comprensivo di copertura assicurativa COMPLETA ASC.

 

Per il tesseramento è d’obbligo il deposito presso la segreteria di certificazione di idoneità fisica non agonistica

 

All’atto del 1° tesseramento viene rilasciato il libretto di formazione MH, sul quale verranno indicati i corsi seguiti e quant’altro utile al conseguimento dei 5 livelli, tutti obbligatoriamente convalidati mediante apposizione di timbro e firma del responsabile del corso

 

Anche gli uditori devono essere in regola con il tesseramento di cui sopra

 

Il libretto è personale e non può essere ceduto o in qualsiasi modo contraffatto; in caso di smarrimento deve essere contattata la segreteria MH

 

I partecipanti ai corsi devono confermare la presenza presso il responsabile di corso o presso la segreteria entro 2 settimane dalla programmazione versando una caparra pari al 50% del corrispettivo specifico, che verrà resa totalmente in caso di annullamento del corso

 

I partecipanti ai corsi devono essere iscritti all’associazione da almeno una settimana. L’iscrizione potrà essere fatta direttamente dal socio tramite bonifico o ricarica su carta postepay dell’Associazione e trasmissione dei dati alla segreteria nazionale. Oppure se ne può occupare l’istruttore o il centro dove avverrà il corso

 

Il numero di partecipazioni ai corsi non dà alcun diritto nell’acquisizione dei brevetti, che vengono rilasciati a giudizio insindacabile del responsabile del corso

 

Gli allievi brevettati possono partecipare, nel limite dei posti disponibili, ai corsi corrispondenti ai brevetti da loro già conseguiti con una diminuzione del 50% (sul corrispettivo specifico di 180€), in tutta Italia e con qualsiasi formatore; il numero minimo e massimo dei partecipanti è a discrezione del responsabile di corso

 

Per partecipare alle giornate di specializzazione (salto ostacoli, dressage, trail, cutting, attacchi, ecc) occorre essere in possesso almeno del brevetto junior

 

Non è concesso ai formatori svolgere corsi che non siano stati preventivamente inseriti nel Calendario Nazionale disponibile sul sito http://www.mattaliahotsemanship.it

 

I corsi hanno durata di 2 giorni (6 ore/die) e prevedono un corrispettivo specifico di € 180,00 per i cavalieri (150€ per i minorenni) e di € 90,00 per gli uditori e sono riconosciuti dal CONI (D.lgs. 242 del 23/7/99 Delib. Cons. Naz. CONI 1224 del 15/5/2002)

 

I cavalli partecipanti ai corsi devono essere in regola con le norme sanitarie ed assicurative

 

Gli stalloni, previa richiesta da parte dei conduttori al responsabile del corso, possono partecipare a discrezione di quest’ultimo

 

Solo per il primo corso, i basic set vengono messi a disposizione dal responsabile del corso

 

Per conseguire l’abilitazione di addestramento ogni aspirante deve aver conseguito il brevetto senior almeno nell’anno solare precedente e frequentare un corso teorico e pratico svolto dal Presidente o istruttore da lui indicato presso luogo da concordare di volta in volta, durante il quale dovrà svolgere attività di insegnamento e/o addestramento sotto attenta osservazione dei responsabili che ne certificheranno l’operato presso l’associazione

 

Per conseguire l’abilitazione di formazione come istruttore ogni aspirante deve aver conseguito il brevetto cavaliere e frequentare un corso teorico e pratico svolto dal Presidente o istruttore da lui indicato presso luogo da concordare di volta in volta, durante il quale dovrà svolgere attività di insegnamento e/o addestramento sotto attenta osservazione dei responsabili che ne certificheranno l’operato presso l’associazione

 

I soci livello cavaliere interessati a diventare Istruttori dovranno fare una preiscrizione per dichiarare la loro intenzione di partecipare al corso di formazione a cui saranno ammessi solamente previo 2 assistenze tenute a corsi di istruttori già abilitati. Quando ci sarà un numero di interessati che il Presidente o l’istruttore da lui indicato riterranno sufficienti allo svolgimento del corso, saranno decisi data e luogo del corso

 

I formatori possono effettuare corsi e rilasciare brevetti solo per le abilitazioni conseguite, previo lo svolgimento di almeno 4 assistenze ai corsi corrispondenti alle abilitazioni da loro già conseguite, sono responsabili per gli allievi esclusivamente durante lo svolgimento della lezione e non sono autorizzati a dare istruzione a cavalieri che non siano regola col tesseramento

 

Nei primi 2/3 corsi tenuti dai neo-istruttori dovranno essere affiancati da altri formatori come supporto e aiuto

 

Gli istruttori possono svolgere lezioni e/o attività formative, singole o collettive, in piena autonomia, anche a pagamento, nei confronti di associati e non associati dell’Associazione. L’istruttore risponderà personalmente per l’espletamento di tali attività che in nessun modo potranno essere ricondotte e/o collegate alle attività dell’Ente stesso.

 

I formatori sono tenuti a consegnare presso la segreteria entro il minor tempo possibile la modulistica e le quote sia sociali che integrative relative sia a corsi che a lezioni private tenendo conto che gli allievi partecipanti devono essere soci da almeno una settimana per essere in regola con l’assicurazione e tutte le pratiche burocratiche

 

I formatori sono tenuti a rinnovare la tessera sociale entro due mesi dallo scadere della stessa, per mantenere la loro qualifica e la condizione di socio, come indicato nello statuto. Vale anche per gli istruttori il cui brevetto è stato sospeso momentaneamente

 

I formatori, durante l’anno, devono obbligatoriamente partecipare al corso di aggiornamento istruttori con il cavallo. Il Direttivo s'impegna a decidere con largo anticipo (almeno due o tre mesi) la data dell'aggiornamento, in modo da poter facilitare tutti gli istruttori nell'organizzarsi e assicurare la loro presenza. indicativamente il periodo sarà sempre tra metà marzo e metà aprile. Sempre per agevolare i partecipanti verrà scelto un posto dove ci sarà la possibilità di utilizzare un cavallo in loco senza necessariamente portare il proprio.
Data l'importanza dell'aggiornamento, chi sarà impossibilitato a partecipare dovrà recuperare, nell'anno corrente, tale mancanza nel seguente modo:
L'istruttore dovrà partecipare a diversi corsi scegliendo tra le seguenti soluzioni:
Soluzione n° 1: 1 corso Horseman + 2 corsi cavaliere
Soluzione n° 2: 1 corso Horseman + 1 corso cavaliere + 1 corso senior
In caso di non organizzazione di corso Horseman questo sarà sostituito da un corso cavaliere.
Trattandosi di corsi riparatori non saranno valide le agevolazioni legate all'organizzazione del corsi, ovvero (solamente in questo frangente) gli istruttori non potranno frequentare gratuitamente il corso anche se organizzato da loro. Inoltre il Direttivo si riserva di ridurre i corsi di riparazione nel caso in cui i motivi della mancata partecipazione all'aggiornamento siano stati veramente validi e dimostrabili (per es. incidenti gravi, lutti, ecc.). Il mancato rispetto del regolamento porterà alla sospensione del brevetto

 

I formatori devono tenere almeno un corso junior durante l’anno o in alternativa ad organizzare nel loro centro un corso di livello superiore. Nel caso ciò non avvenisse senza giustificazione, l’abilitazione a svolgere formazione sportiva per l’associazione verrà sospesa per l’anno successivo

 

I formatori devono organizzare una o più attività associative durante l’anno sociale. Per attività associative si intendono: vacanze a cavallo, raduni, trekking, clinic, gare sociali, equicene, serate informative e tutte quelle attività non commerciali legate all’equitazione e aperte a tutti i soci

 

L’attività associativa deve essere libera a tutti i soci e pertanto inserita sul sito dell’Associazione, accompagnata dove necessario da un programma della giornata. I soci devono documentare la partecipazione all’attività firmando l’apposito foglio delle presenze. Tutta la documentazione dovrà essere trasmessa alla segreteria dell’Associazione entro una settimana dallo svolgimento dell’attività, per essere messa agli atti

 

I formatori a cui è stato sospesa l’abilitazione a svolgere attività formativa per mancato adempimento delle condizioni contrattuali (vedi sopra) non potranno in alcun modo svolgere attività legate al loro ruolo, quali corsi e lezioni private, per tutto l’anno seguente. Inoltre per quell’anno non avranno diritto al tesserino tecnico ASC e all'iscrizione nell’albo istruttori dello ASC

 

I formatori interessati a ripristinare l’abilitazione dovranno, durante l’anno di sospensione, frequentare almeno un corso cavaliere con cavallo e svolgere attività di assistenza a due corsi tenuti da altri istruttori MH  regolarmente abilitati per quell’anno. In caso contrario, allo scadere dell’anno di sospensione, l’abilitazione verrà annullata. Per conseguire nuovamente l’abilitazione a svolgere attività formativa sarà necessario frequentare  un corso di formazione istruttori organizzato a discrezione del presidente.

 

Gli addestartori devono aggiornare annualmente la propria formazione tramite la doma di un puledro da tenersi durante un corso doma puledri o presso la sede dell’Associazione in presenza dell’horseman Luciano Mattalia o, se impossibilitati, tramite un video da far visionare a Mattalia

 

Gli addestratori che hanno una formazione superiore ai tre anni, potranno organizzare corsi di doma puledri I, II e III modulo. Questi corsi avranno validità di aggiornamento. Ai corsi se non potrà presenziare Luciano Mattalia dovrà essere fatto un filmato da far visionare successivamente al Sig. Mattalia

 

Se un addestratore salta l’aggiornamento, l’anno seguente dovrà partecipare ad almeno tre attività inerenti la doma puledri (corsi, aggiornamenti, dome in sede). Se per due anni consecutivi non verranno fatti aggiornamenti la formazione decadrà e per riottenerla sarà necessario ripercorrere l’apprendimento dei tre moduli con esame finale

 

I formatori sono autorizzati ad incassare dai soci e dai nuovi iscritti somme di denaro per conto dell’Associazione per poi riversare tali somme alla stessa.

Torna su